Crea sito

Cose Molto Serie

Lettera aperta ai futuri candidati alle elezioni.

0

Carissimi uomini che di politica ne sanno,

L’Italia non è per un cavolo messa bene come pensate.

Vorrei darvi qualche piccolo indizio su cosa potrebbe influire sul voto verso il vostro nome/lista.

Indizio 1: siate realisti sulle tasse.
Visto che voi tutti,  per abbassarne una dovete aumentarne altre, fate prima a stare zitti. (e fate anche bella figura,  nei talk,  a dire che purtroppo fino ad una ripresa totale del paese,  nulla si può fare)

Indizio 2: Pensate ai giovani,  e non solo per il lavoro.
Il diritto allo studio universitario sta diventando una condizione elitaria a causa degli aumenti (talvolta ingiustificati, ricordate che l’italiano pensa “maggiore spesa = maggiori servizi” )  delle rette.
Personalmente,  già da anni avrei fissato un tetto massimo per la spesa, ad esempio 1500 euro. Sia per gli istituti pubblici che per i privati.
Per quanto riguarda il lavoro,  omaggiare le aziende (e i lavoratori)  che rinunciano ai co.co.pro. Il contratto di apprendistato é ottimo,  formativo e induce il lavoratore a fare del proprio meglio per raggiungere i propri obiettivi. E per i giovani,  laureati o meno,  é un ottimo inizio. Stabilità economica e lavoro garantito per almeno 3 anni.
indizio 3: finanziate la ricerca, in tutte le sue forme, senza se e senza ma. È il nostro futuro.
indizio 4 evitate la fuga di cervelli. Ricerca, assunzioni, nuove regolamentazioni per i posti pubblici, legate al vero merito e non a cortesie.

CONTINUA…

E ferie furon, ancora.

0

Altri 9 giorni in cui mia aspetto:
* nonno che rompe
* madre che rompe
* pc non mio da riparare
* pc mio da pulire
* andare a trovare Paolo
* andare a trovare gli amici dell’univ
* andare al mare
* ingigantire le slide e lo speech per il Musicamp in qualità di Radionation sub-vice direttore… E trovargli un titolo…
E poi boh, ci sarebbero un sacco di altre cose ma 9 giorni non basterebbero…

In treno.

0

Ho installato wordpress per android. Meno pisolini sul treno, e ricominciamo a scrivere cazzate sul blog.

Contenti, miei 0 followers?

Trenitalia: Una nuova epopea

0

Oggi, tanto per cambiare, per tornare a casa ho assistito con i miei occhi ad una nuova epopea sul treno 20391, partenza Alessandria e destinazione finale Piacenza. Il treno in questione è un Minuetto. L’unico treno in italia in cui i finestrini apribili sono un optional.

Foto Minuetto

Visto che il treno 2065, da Torino P.N a Piacenza (con successivo cambio numerazione e destinazione finale Ancona) aveva un ritardo precisissimo (arrivato in stazione 5 minuti, poi 15, poi magicamente tornati 5 [quando ovviamente ne aveva già 10 orologio alla mano], poi 20 [grazie ai viaggiatori di Tortona scopro poi che eran diventati 30].

Il treno pare viaggiare regolarmente, sebbene l’aria condizionata pare sia guasta e si sudi da fare schifo. Pare, ovviamente, perchè come per magia a Tortona pare apparire dal nulla un po’ di frescura. (altro…)

Aquila, un anno dopo – Domani, qui.

0

In collaborazione con qualche amico/a che avrò il piacere di intervistare, ho intenzione di fare un resocontino di quello che sta succedendo negli ultimi tempi in Abruzzo. Oggi, se avete avuto la possibilità di vedere SkyTG24, avrete visto il corteo abruzzese a Roma. Domani proverò a spiegarvi perchè oggi c’è stato questo corteo. Fidatevi, non sarà piacevole leggere certe cose. Non ve le aspettereste. Eppure…

Torna all'inizio